Cosa valutare per acquistare un tappeto

9

Il tappeto: il complemento d’arredo d’eccellenza

Quando si vuole arredare una casa in modo gradevole e funzionale bisogna valutare una varietà di elementi differenti in quanto ogni piccolo dettaglio può contribuire a rendere più o meno bello l’ambiente. Oltre ai mobili, ciò che non bisogna assolutamente trascurare sono i complementi d’arredo. Essi infatti aiutano a rendere l’abitazione più personale e di carattere.

Tra quelli più utilizzati ed apprezzati all’interno delle case vi è senza dubbio il tappeto. Quest’ultimo infatti rappresenta un elemento indispensabile in quanto dona alla stanza un’aria ospitale ed accogliente. Al giorno d’oggi in commercio sono disponibili tantissimi modelli di tappeto differenti, ognuno dei quali ha delle caratteristiche e delle peculiarità ben precise. Pertanto scegliere quello che fa al caso proprio non è sempre facile in quanto bisogna tenere in considerazione una moltitudine di fattori.

Come scegliere il tappeto adatto: valutare lo stile

Il primo elemento che bisogna assolutamente tenere in considerazione quando si vuole acquistare un tappeto è lo stile.

Ogni casa infatti è arredata secondo un certo tipo di stile che si manifesta nella scelta dei mobili e dei complementi d’arredo. Per tale ragione quando si deve comprare un tappeto bisogna decidere se prediligerne uno di tipo classico oppure uno moderno.

Se la propria casa è arredata secondo lo stile shabby chic oppure lo stile provenzale è opportuno acquistare un tipo di tappeto a tinta unita, che non abbia fantasie troppo marcate.

In una casa dallo stile classico è meglio optare per un tappeto persiano che conferisceall’ambiente un tocco elegante e sofisticato.

Se invece lo stile scelto è quello moderno e contemporaneo è meglio optare per un tappeto piuttosto lineare e minimal che sia a contrasto con il colore del pavimento.

Scegliere il tappeto: prendere le misure giuste

Un altro fattore da considerare quando si acquista un tappeto sono sicuramente le misure.

Le dimensioni infatti devono variare a seconda dello spazio a disposizione e della collocazione. In un ambiente di piccole dimensione prediligi un tappeto non troppo largo in quanto tenderebbe a rendere lo spazio ancora più esiguo. Se invece la stanza è molto grande puoi sbizzarrirti e scegliere quello che più ti piace. Se vuoi collocare il tappeto ai piedi del divano prediligine uno a forma rettangolare mentre se vuoi disporlo sotto al tavolo scegline uno di forma quadrata (anche nel caso in cui il tavolo fosse rotondo). Se invece vuoi mettere il tappeto nell’ingresso opta per uno dalla forma allungata e non troppo largo.

Come stimare il valore di un tappeto

Esistono numerose di tipologie di tappeti, ognuno diverso dall’altro con il suo stile e le sue peculiarità. Saper stimare il reale valore di un tappeto in fase d’acquisto è da intenditori, poco da dire. Però esistono diversi siti su cui poter imparare a valutare da solo il valore di un tappeto, studiando la storia della produzione, il pregio dei materiali usati e le varie tecniche di annodatura potrai renderti conto del perchè un tappeto persiano unico, annodato a mano può facilmente arrivare a costare diecimila euro. Sul sito www.zarineh.it  puoi vedere diversi esemplari di pregio, navigare tra le tipologie di tappeti, leggerne la storia, approfondire le tecniche di produzione e i materiali usati e poter cosi avere tutte le informazioni per poter scegliere il tuo tappeto.