Come si fa un succhiotto

Come fare un succhiotto

La guida completa e dettagliata per imparare a dare il cosiddetto morso del grande amore

Fare un succhiotto al proprio partner durante un intenso incontro amoroso è il simbolo che lo marchierà come tuo. Lo si può ricevere e lo si può fare, ciò che conta è che rimanga una cosa tra voi. Ma come fare un succhiotto a regola d’arte? Sarebbe bene chiedere il permesso prima di farlo ma sussurrare all’orecchio questa parola non è poi così sexy, ecco che diviene famoso anche come il morso del grande amore. Di seguito le istruzioni ed i consigli utili per compiere le mosse per farlo nel modo giusto e non rovinare l’atmosfera.

Creare la passione
Non è sufficiente gettarsi a capofitto sul collo del partner. Prima di succhiare è bene iniziare con dei baci, sino a sfiorare delicatamente con le labbra il suo collo. I primi baci devono essere morbidi e mano a mano sempre meno leggeri e più frequenti. Se lei/lui sembra apprezzare, probabilmente avete il lasciapassare per la mossa successiva.

Premere le labbra sul suo collo
Spingere ora le proprie labbra sulla pelle dell’altro in maniera che l’aria non passi. Cercate di mantenere la bocca morbida ed invitante, senza azzannare il partner come un vampiro. Scegli con cura la zona giusta. Se conosci bene il partner saprai già se può imbarazzarsi o meno ad avere un succhiotto ben visibile a tutti. La nuca potrebbe essere la parte migliore se ha i capelli lunghi che possano coprirlo. In alternativo lo si può fare vicino la clavicola o nella zona della spalla, in maniera che la pelle sia coperta dai vestiti.

Succhiare la pelle
Il segreto di questo passaggio sta nel succhiare abbastanza forte da rompere i capillari appena sotto la pelle ma non tanto forte da provocare dolore. Ecco alcuni consigli:
– Non usare i denti, eviterai così di esercitare una pressione eccessiva sulla sua pelle,
– Per far si che il segno rimanga bisogna succhiare per circa 30 secondi,
– In alternativa si possono alternare baci e succhiotto ad intervalli di 10/15 secondi ciascuno. Questo può essere utile anche a non lasciare la saliva sul collo dell’altro.

Fare una pausa
Terminata la fase del succhiotto in se per se, è consigliabile dare qualche bacio delicato sulla zona interessata, sarà sicuramente più sensibile.

Attendere qualche istante
Proprio come un livido, anche il succhiotto impiega alcuni minuti prima di comparire (circa 5/10 per l’esattezza).

Rendere il succhiotto più scuro
Se è poco visibile perché molto chiaro, allora si può tornare sulla zona interessata con le labbra e ripetere nuovamente il processo.

Fermarsi se il partner lo richiede
Se al tuo partner non dovesse piacere l’idea di farsi fa un succhiotto o dovesse cambiare idea in corso d’opera, dovrai essere capace di rispettare la sua volontà e smettere quando ti verrà chiesto, in qualsiasi momento.

Ti potrebbe interessare: