Come applicare al meglio la carta da parati 

carta-da-parati

Negli ultimi anni sempre più persone optano per l’arredo delle mura con la carta da parati. I motivi sono i più disparati: la grandissima possibilità di scelta, la presenza di tantissimi motivi di ogni tipo, i colori, la semplicità di applicazione, l’economicità. Certo, per poter avere una carta da parati che duri a lungo nel tempo è necessario applicarla con la massima attenzione, il che significa che bisogna evitare di fare grossolani errori quando si applica la carta da parati per evitare che si increspi, si stacchi e si rovini prima del tempo.

Quello che ci vuole quindi è un carta da parati tutorial per capire come applicare davvero alla perfezione il prodotto alle pareti, in modo che risulti impeccabile e senza bolle d’aria.

Cosa serve, in primo luogo, per l’applicazione della carta da parati?

  • la carta da parati
  • un rullo
  • la spugna
  • un secchio
  • il metro
  • forbici
  • il pennello
  • filo a piombo
  • un righello
  • cutter
  • livella
  • spazzola

Come si mette a questo punto la carta da parati? Innanzitutto si deve predisporre la parete, quindi bisogna stuccare le imperfezioni se sono presenti sul muro, e bisogna carteggiare la superficie in modo che risulti ben liscia.

Attenzione anche che la parete sia ben pulita; se la parete è intonacata o verniciata, passate la spazzola per togliere tutta la polvere. Se invece è trattata con idropittura, dovete sgrassarla.

Con un fissativo applicato col rullo potete eliminare eventuali imperfezioni della parete.

Il passaggio della carta vetrata sulla parete permette di agevolare la presa della colla.

Se hai optato per una carta da parati in cellulosa, sono più difficili da fissare. Quelle viniliche sono le più resistenti e quelle in tessuto non tessuto sono abbastanza semplici da fissare sul muro.

A questo punto, dovete misurare quanto è alta la parete, calcolando un avanzo di 5 centimetri sia in alto che in basso. Segnate sulla parete la larghezza del foglio di carta da parati, e con l’aiuto del filo di piombo potete controllare che le linee siano fra loro perfettamente perpendicolari.

Ora applicate la colla sulla parete: per fare un lavoro pulito e completo aiutatevi col pennello o col rullo. Posate il foglio della carta da parati, partendo dall’angolo della parete, e quindi procedendo ad attaccarlo dall’alto al basso.

Una volta che il foglio di carta da parati sarà adesso alla parete, spazzolatelo con l’aiuto della spazzola da tappezzerie, in questo modo appianerete tutta la carta da parati evitando che si creino delle bolle d’aria fra essa ed il muro.

Per evitare la formazione di bolle d’aria dovete applicare con la massima attenzione la carta, facendo attenzione a far scendere lentamente la carta sul muro con la colla.

Applicate, secondo la metodologia già descritta, anche il secondo foglio. Fate combaciare alla perfezione i lati. Quando avete finito di stendere tutti i fogli di carta da parati, con i cutter rifinite i bordi della carta e a quel punto avete finito di applicare la carta da parati al muro.