Come usare l’argilla per la cura del viso

argilla

Le argille, ricche di minerali, sono da sempre usate in tutto il mondo, da secoli, per tonificare, pulire e rivitalizzare la pelle del viso e del corpo. Ce ne sono diverse, per ogni tipo di pelle e per ogni uso.

I tipi di argilla

 Estratte da diverse cave in tutto il mondo, le argille contengono silice, magnesio, alluminio, calcio e molti altri minerali, il che le rende adatte per diverse ricette di bellezza.

Si possono classificare in:

  • bentonite, dal colore grigio chiaro, ricavata da sedimenti naturali di cenere vulcanica, che si trovano negli Stati Uniti, ed è adatta per preparare dei fanghi per il viso;
  • argilla verde, estratta da cave francesi, cinesi ed americane, viene usata per assorbire oli ed impurità del viso;
  • terra da follone, adatta per le pelli grasse, in quanto assorbe l’unto, e proviene dagli Stati Uniti, dal Messico e dal Giappone;
  • ghassoul, ovvero l’argilla rossa, usata molto nei centri benessere, viene dal Marocco;
  • caolino, detta argilla bianca, viene usata come per ingredienti di maschere, scrub e talchi per il viso.

Possono essere usate più o meno per chi ha tutti i tipi di pelle, ma chi ha una pelle secca e sensibile, dovrebbe usare solo il caolino e il ghassoul.

Quando si acquistano delle argille, è bene assicurarsi che siano pure, prive di piombo ed altri elementi che possono nuocere alla cute.

Come si usa l’argilla per il viso?

In commercio è possibile trovare le maschere all’argilla già pronte da usare, ma è possibile anche realizzarle da sè. Secondo la spiegazione dello staff di www.consiglibellezza.com, chi vuole prepararla in casa, può prendere un cucchiaio di argilla abbondante e aggiungervi, in una piccola ciotola, acqua tiepida, acqua floreale o tè alle erbe, quanto basta perché il composto si possa spalmare. Se ne applica uno strato sul viso struccato, lontano dalla zona degli occhi, e la si lascia asciugare, per poi risciacquare con acqua tiepida. Se si ha una pelle secca, vi si può aggiungere un po’ di latte o di miele, in modo che da mantenerla idratata.

Queste maschere con l’argilla aiutano la pelle a liberarsi delle impurità, asportando il grasso in eccesso e migliorando la circolazione del sangue. Possono, inoltre, essere aggiunte ad esse oli essenziali, protettivi, emollienti e schiarenti.

Sono adatta anche combattere dei problemi della pelle, come il couperose o le rughe, e gli eretemi solari.

L’argilla viene usata fin dai tempi più antichi, per curare il corpo sia all’interno che all’esterno, e può essere davvero una delle migliori alleate nella pulizia e nella cura del viso, ma è necessario usarle nella maniera giusta, per ottenere dei buoni risultati.