Come profumare il condizionatore

climaelectric1_800x534

Per avere aria fresca e pulita è importante igienizzare a dovere i filtri del condizionatore almeno una volta ogni 3 mesi e mettere in atto dei semplici accorgimenti, che sono utili ed economici. Stiamo parlando di deodoranti per climatizzatori di Clima Electric per esempio.

Al pari dei deodoranti che conosciamo, primi tra tutti quelli per le auto, i deodoranti sprigionano la loro profumazione a base di essenze naturali, come la vaniglia per esempio. Utilizzarli è intuitivo, si posizionano sopra il filtro anti polvere del condizionatore e vi si tengono fin quanto si sente nell’aria il profumo. Infatti il buon odore non rimane solo all’interno dell’apparecchio, ma profuma anche tutto l’ambiente in cui il condizionatore si trova.

Il condizionatore è uno strumento validissimo, ma in concomitanza dei cambi di stagione, vale a dire dopo un lungo ciclo di utilizzo, occorrerebbe pulirne il filtro. Quando il condizionatore lavora accumula delle grandi quantità di pulviscolo, è un fattore che potremmo definire fisiologico proprio, e la polvere in un ambiente molto circoscritto può portare cattivo odore. Questo cosa vuol dire? Che si sentirebbero degli odori poco piacevoli sia dentro il condizionatore sia nei dintorni dell’apparecchio stesso perché bene o male fuoriesce sempre.

Altri accessori utili per sanificare gli ambienti e i filtri dei condizionatori sono gli igienizzanti spray, che sono anch’essi di facile utilizzo: basta infatti spruzzarli direttamente sui filtri per rimuovere i batteri e profumare al contempo. Ovviamente quest’ultimo tipo di prodotto si dovrebbe utilizzare dopo aver pulito i filtri, così da garantire un’azione migliore e sicuramente più duratura.
I filtri da igienizzare sono due, e sono quello antipolvere e quello a carboni attivi, quindi adesso vedremo rapidamente le modalità ideali per pulirli in maniera ottimale.

Filtro antipolvere: rimuoverlo dal suo alloggio, poi con un bastoncino, come un cotton fiok per esempio, togliere superficialmente la polvere ivi presente, quindi metterlo nella vasca o una grande bacinella con acqua e sapone neutro, va bene anche quello utilizzato per le mani, purché sia neutro appunto. Insaponare bene e sciacquare con molta acqua fredda e lasciare poi asciugare all’aria, poggiandolo su un panno pulito o della carta assorbente.

Filtro a carboni attivi: è questo filtro ad avere il compito di eliminare i cattivi odori e si lava allo stesso modo del filtro antipolvere, con la differenza però che deve essere tenuto una ventina di minuti in ammollo. Anche per quanto riguarda l’asciugatura il procedimento è il medesimo, ma occorre fare attenzione a non esporre questo tipo di filtro ai raggi diretti del sole.
Dopo l’asciugatura si può quindi spruzzare lo spray igienizzante e rimontare i due