ristrutturare il bagno4_800x534

Tra comfort e praticità: mini guida per ristrutturare il bagno

Come fare per rimettere a nuovo l’ambiente più importante della casa senza spendere una fortuna

Che l'ambiente da rimettere a nuovo sia grande o piccolo poco cambia: la ristrutturazione del bagno è sempre un intervento che genera grattacapi e impensierisce chiunque si trovi a dare il via ai lavori.

In primis perché rinnvoare l'ambiente vuol dire quasi sempre spaccare tutto e riposare le piastrelle, in secondo luogo perché è uno degli interventi più costosi della casa.

Ristrutturare il bagno: parti dalle detrazioni

Il primo passo per capire bene su che budget si può contare è quello di valutare le detrazioni disponibili e a quale importo ammontano.

Per fare questi calcoli è quindi importante capire se si tratta di un tipo di ristrutturazione straordinaria (tubature, impianti, massetto) oppure ordinaria (sanitari, tinteggiatura, arredi).

Per entrambi i tipi di lavori il governo ha prorogato i bonus anche per tutto il 2019 quindi, in fase di dichiarazione dei redditi, sarà possibile recuperare una parte dell'importo speso.

Ma non solo in quanto, come spiegato sul sito ufficiale dell'Agenzia delle Entrate, è possibile sfruttare anche il bonus mobili ed elettrodomestici con un rimborso fino al 50% per un massimo di 10mila euro.

Le agevolazioni, però, possono essere sfruttare per mobili per il bagno oppure per grandi elettrodomestici di classe A+, pensiamo per esempio ad una lavatrice-asciugatrice, oppure ad uno scaldabagno.

Cerca con cura la ditta prima di dare il via ai lavori

Il secondo passo fondamentale è quello di individuare la ditta giusta. Se si tratta di un piccolo lavoro ci si può anche rivolgere ad un artigiano di fiducia ma se ciò che avete in mente è una ristrutturazione completa del bagno il consiglio è quello di rivolgersi a imprese in grado di garantire lavori chiavi in mano.

È questo anche il consiglio di Ristrutturazioni.com, portale sul quale è possibile confrontare fino a tre preventivi per lavori in casa e scegliere la ditta che offre il miglior lavoro al minor prezzo.

Il vantaggio di rivolgersi alle ditte che collaborano con questo portale conosciuto al livello nazionale è rappresentato proprio dal servizio chiavi in mano.

Ogni azienda ha infatti nell'organico muratori, piastrellisti, cartongessisti, architetti, ma anche geometri e architetti.

Quale vantaggio offre questa peculiarità? Che i lavori avvengono in maniera sinergica e quindi con meno imprevisti, in tempi più celeri e a costi inferiori. Il tutto con standard di qualità uguali se non superiori.

Valuta con cura il progetto e informati bene

Uno dei problemi principali di chi è inesperto di lavori e chiede un preventivo completo è quello di non avere contezza di tutti i tipi di lavori da fare.

Prima di inviare una richiesta su questi portali in cui è possibile confrontare preventivi oppure di rivolgersi una ditta è quello di chiarirsi le idee su cosa si desidera.

Un banale esempio? La tipologia di sanitari. Dal copriwater a chiusura controllata, ai modelli monoblocco o sospesi, al tipo di sciacquone ai rubinetti: questi e molti altri aspetti possono far variare di moltissimo il costo finale.

Bisogna quindi informarsi, definire con chiarezza di cosa si ha bisogno e cosa si ritiene superfluo e poi inviare una richiesta ben precisa.

Molti professionisti giocano infatti proprio sull'inesperienza di chi non ha mai ristrutturato casa e gonfiano i preventivi a suon di sanitari di ultima generazione o rubinetteria di design.

Per esempio Ristrutturazioni.com dedica molta cura all'informazione e navigando nelle varie pagine del sito è possibile informarsi praticamente su tutto: dalla sostituzione dei sanitari, alla sovrapposizione della vasca, dal bagno in muratura, alla sostituzione della vasca con la doccia.

Vasca o doccia? Elementi che contano in fase di preventivo

Prima di dare il via ai lavori, infine, è fondamentale capire se la priorità della famiglia è risparmiare oppure ottimizzare gli spazi.

Sosituire una doccia vecchia con un nuovo modello, resto resto, ha un costo mentre per togliere la vasta e installare una doccia o viceversa o spostare i sanitari si parla di tutt'altri importi.

Non solo bisognerà rifare completamente pavimenti e rivestimenti ma anche adeguare l'impianto idraulico ed elettrico e, in caso di usura, sostituire le parti obsolete.

Dando uno sguardo all'articolo Piatti doccia: scopri come scegliere i migliori potrai farti un'idea dei modelli più in voga con i relativi prezzi.

Ricorda che, anche se informarsi sul web può sembrare una perdita di tempi, è il metodo migliore per non farsi cogliere impreparati e non ricevere spiacevoli sorprese in fase di preventivo.

Ti potrebbe interessare: