Landing page: Cos’è e quando è utile

La landing page è una pagina internet strutturata in un certo modo e pensata con lo scopo di interessare l’utente a un prodotto o servizio specifico e invogliarne un’azione, generalmente di contatto o acquisto.

Perché landing

La landing page è chiamata così (lett. Pagina di atterraggio) proprio perché l’utente “atterra” su questa pagina generalmente dopo aver cliccato un annuncio pubblicitario o un link specifico pubblicizzato in altro modo o posizionato su Google. Queste speciali pagine sono molti utili nel web marketing e spesso sono “l’imbocco” di un funnel di marketing ben strutturato che inserisce gli utenti in un circuito di newsletter. Altre invece hanno il semplice (a parole) scopo di indurre un acquisto o un contatto utilizzando tecniche ben pensate e testi spesso scritti in modo persuasivo.

Come funziona una landing page

La landing page è studiata appositamente per “accompagnare” l’utente dal momento dell’atterraggio sulla pagina fino al click per l’acquisto o il contatto. Per fare questo la pagina suddivisa in settori che generalmente si suddividono in, attrazione, interesse, desiderio e azione.

Distribuzione delle informazioni

La prima parte, quella dell’attrazione è la prima che l’utente incontra nella navigazione della pagina. Per essere efficace deve essere visibile per intero senza bisogno di scorrere per leggere altre informazioni o raggiungere la CTA (Call to Action). Questa parte della pagina è chiamata Above the Fold ed ha proprio come scopo attrarre l’utente affinché continui a visitare la pagina e non la abbandoni.

La sezione immediatamente successiva è quella relativa all’interesse. Questa sezione ha lo scopo di interessare l’utente al prodotto, a patto che l’utente non sia già interessato, ma in quel caso avrebbe cliccato già sulla Call to Action nella sezione dell’attrazione. Per raggiungere questo scopo le tecniche sono le più svariate. Molti utilizzano dei video introduttivi di breve durata spiegando i vantaggi del prodotto. Altri utilizzano dei testi persuasivi, altri ancora utilizzano dei grafici accompagnati a dati di statistiche o indagini di mercato.

La sezione successiva è quella del desiderio. Questa sezione ha come scopo alimentare il desiderio di acquisto o contatto dell’utente e generalmente la tecnica più efficace è quella di generare fiducia nell’acquirente. Per far questo spesso si utilizzano le recensioni dei clienti precedenti oppure offerte come il “soddisfatti o rimborsati” o altre forme di garanzie d’acquisto.

L’ultima parte è quella dell’azione. In questa sezione si fa del tutto per agevolare e invogliare l’acquisto o il contatto da parte dell’utente. Mettere ben in evidenza numeri di telefono, numeri verdi, contatti e-mail o forma di contatto è senz’altro la strategia migliore. Anche evitare sistemi fastidiosi come la formattazione dei campi e il captcha nel form agevola il contatto. Inoltre, è molto utile anche installare delle chat di supporto per l’utente.

Per avere un’idea più chiara su come funziona una landing page potete consultare il sito di damaservices.info e leggere questo articolo dedicato alle landing page.

Quando è utile una landing page

Come si intuisce dalla struttura, descritta qui sopra, la landing page può interessare l’utente ad un solo prodotto o servizio. Un landing page che promuovesse più servizi o diversi prodotti perderebbe la sua efficacia, proprio perché l’interesse deve essere canalizzato per poter raggiungere la massima efficacia. Vien da sé quindi che la landing page è utile quando vogliamo promuovere un servizio specifico o vogliamo indurre i nostri utenti a un’azione unica ben specifica. Sarebbe inutile promuovere un’azienda e i suoi servizi con l’uso di una landing page.

La landing page è utile anche per scopi come la generazione di contatti, la promozione di un ebook gratuito, l’ordine di prodotti o la prenotazione di servizi professionali particolare.

Conclusione

Le landing page sono uno strumento molto efficace nel mondo del marketing. L’efficacia è però proporzionale anche alle competenze di chi la realizza. Per questo è consigliato rivolgersi a un professionista, non tanto con grandi capacità tecniche di realizzazione siti web o pagine, ma con esperienza nel campo del marketing, copywriting e persuasione per ottenere una landing page davvero efficace.