Alimentazione del cane gli errori comuni

L’alimentazione del cane: gli errori comuni da evitare

I proprietari dei cani sono orgogliosi delle cure che prestano ai loro animali domestici, infatti, uno dei modi in cui mostrano il loro affetto, è tramite il cibo. Molti non sanno sempre cosa fare, alcuni ritengono che il tipo di cibo e la frequenza con cui i cani debbano mangiare sia la stessa dell’uomo.

È sempre molto importante scegliere il miglior cibo per il tuo cane! L’autorevole portale Petyoo.it, mette a disposizione diverse guide e classifiche con il cibo più adatto ad ogni razza di cane.

Alcuni proprietari invece ritengono che qualsiasi tipo di alimento per animali domestici vada bene per il loro cane, mentre altri credono che dare al loro cane prelibatezze li faccia smettere di abbaiare o piagnucolare. Questi metodi sono sbagliati e possono essere pericolosi per la salute del cane.

Ecco gli errori comuni che devi evitare quando dai da mangiare al tuo cane:

1. Dare cibo inappropriato

Ci sono molti proprietari di cani che somministrano regolarmente cibo umano ai loro animali domestici. Alcuni addirittura cucinano una quantità maggiore del proprio cibo per darlo al proprio cane. Mentre può sembrare accattivante, non tutto il cibo umano è abbastanza buono per i tuoi cani. Alcuni dei cibi che mangiamo contengono quantità eccessive di sale, zucchero, spezie, grassi, coloranti e dolcificanti artificiali che possono essere dannosi per gli animali.

Inoltre, molti alimenti considerati sani per l’uomo sono molto tossici per i cani. Questi alimenti includono uva, avocado, pesca, funghi, cipolle, uva passa e cioccolato fondente (o qualsiasi tipo di cioccolato). Fa eccezione l’aglio che è un ottimo rimedio contro i vermi! Qualsiasi tipo di dolce è dannoso per il fegato del tuo cane; mentre il cibo salato può causare avvelenamento da sodio. I cibi piccanti possono rovinare il sistema digestivo del tuo cane e il suo olfatto. Il tè, la caffeina e l’alcool sono vietati per i cani – hanno lo stesso effetto negativo sulla salute del cane degli umani, ma più forti.

2. Nutrire i cani solamente con gli avanzi

Altri proprietari di animali domestici continuano a nutrire i loro cani con avanzi della propria tavola, ma ciò comporta una dieta molto squilibrata e problemi di salute. I nostri pasti in genere contengono alcuni degli alimenti e degli aromi che non sono sicuri per i cani. Questo non significa che nutrire il tuo cane con gli avanzi sia un male: basta scegliere quelli che sono sicuri per loro e farlo solo occasionalmente.

3. Nutrire i cani con il latte

Mentre il latte è buono per la maggior parte degli esseri umani di tutte le età (ovviamente, tranne gli individui intolleranti al lattosio), non è sempre ottimale per i cani. Il latte è sicuro solo per i cuccioli. I cani adulti possono soffrire di mal di stomaco e diarrea. Ai cuccioli deve essere dato solo latte dalla madre o da altri cani e se non è disponibile latte materno per cani, i proprietari devono prendere in considerazione solo le formule appositamente realizzate per i cuccioli. Il latte di mucca e altri tipi venduti per il consumo umano non sono consigliabili per loro.

4. Dare troppe prelibatezze

Per alcuni proprietari di cani, somministrare prelibatezze a un cane equivale a riempirlo di coccole. Certo, premiarli con delle prelibatezze è un ottimo modo per farli seguire durante il comando o l’addestramento, ma bisogna essere consapevoli delle quantità somministrate. Durante l’addestramento di un cane, prova a dare ricompense di cibo solo in piccoli pezzi, in alternativa premialo con carezze e giochi. Le prelibatezze devono essere usate con saggezza: salva la gustosa sorpresa per importanti traguardi, come imparare a non fare pipì in casa o imparare a comportarsi quando ci sono ospiti. I cani sottoposti a un trattamento eccessivo possono perdere l’appetito per il loro pasto regolare e indurre all’obesità del cane.

5. Non si stabilisce una dieta in base all’età o allo stile di vita

Gli umani come i bambini, gli adulti e gli anziani hanno una dieta da seguire in base alla loro età e allo stesso modo anche i cani devono essere nutriti in base al loro stadio di vita e allo stile di vita. Man mano che il tuo animale domestico cresce, anche le sue esigenze nutrizionali cambiano. I cuccioli devono essere nutriti più volte al giorno per sostenere il loro scatto di crescita, ma i pasti dovrebbero essere gradualmente ridotti man mano che invecchiano. I cuccioli neonati fino a due mesi devono essere nutriti 5-6 volte al giorno, mentre i cuccioli dai quattro ai sette mesi devono essere nutriti 3-4 volte al giorno. Quando i cani raggiungono l’età adulta, hanno solo bisogno di due pasti: uno al mattino e uno alla sera. I cani più anziani devono essere nutriti due o tre volte al giorno e potrebbero essere necessari alcuni alimenti speciali. I cani con condizioni mediche hanno bisogno di una dieta speciale per aiutare a gestire la loro malattia. Inoltre, i cani attivi o di lavoro avrebbero esigenze dietetiche diverse rispetto ai cani domestici o ai cani sedentari. È meglio consultare il proprio veterinario di fiducia per stabilire qual è la dieta adeguata per il tuo cane.

6. Alimentazione libera

Tramite l’alimentazione libera si lascia sempre a disposizione del cibo secco in una ciotola per il proprio cane. I proprietari di cani in questo modo si assicurano che i loro animali domestici non abbiano fame, soprattutto quando non sono in casa e non possono fare in tempo per dar loro da mangiare correttamente. Il problema è che questo metodo provoca l’eccesso di cibo per un cane, con conseguente aumento di peso e obesità. I cani non controllano il livello del consumo quando c’è del cibo a disposizione continuamente. Inoltre, non aiuterà i cani che mangiano tanto e velocemente.

7. Non pesare il cibo del cane

Come proprietario del cane, sei tu quello che deve avere il controllo delle quantità, non lui. Non continuare a riempire la ciotola del tuo cane solo perché hai un sacco di cibo in casa da dargli o perché il tuo cane continua a chiederne di più. Se sai di aver dato da mangiare al tuo cane al momento giusto per l’ultimo pasto, potresti somministrargli troppo cibo. Inoltre, devi parlare con il tuo veterinario per scoprire esattamente quanto cibo dare al tuo cane e quante volte deve mangiare in base alla sua età e stile di vita.

8. Dare le ossa al cane

Il cane ama rosicchiare le ossa è un dato di fatto, ma questo non significa che sia un buon alimento. Sia che provengano da carne di manzo, pollame, maiale o pesce, le ossa, specialmente quelle cotte, possono provocare rischi di soffocamento e lesioni interne. Quando i cani masticano un osso, possono crearsi delle schegge che andranno a perforare il suo tratto digestivo o rimanere nella gola.

9. Cambiare la dieta del cane improvvisamente

Se cambi improvvisamente il cibo del tuo cane per motivi come i costi o l’indisponibilità del vecchio alimento, potresti causare problemi digestivi al tuo cane. Il modo migliore per cambiare la dieta di un animale domestico è mescolare una piccola porzione del nuovo tipo di cibo con il vecchio, quindi aumentare gradualmente la quantità di nuovo cibo. Ciò darà al cane abbastanza tempo per adattarsi al nuovo alimento.

10. Scambiare alimenti per animali domestici

Gli alimenti per animali domestici sono specificamente formulati per il tipo di animale domestico per cui sono realizzati. Gli alimenti per cani offrono una specifica esigenza nutrizionale per i cani mentre gli alimenti per gatti offrono lo stesso per i gatti. Se possiedi altri animali domestici oltre ai cani, non mescolare il loro cibo e darli anche al tuo cane. Alcuni proprietari di animali domestici pensano che gli alimenti per animali domestici siano intercambiabili. Potrebbe essere conveniente per te servire solo un tipo di cibo per tutti i tuoi animali domestici, ma questo non è salutare per loro e può causare problemi di salute per i reni e causare obesità.